• Dermatologia Medica

    Dermatologia Medica

    Diagnosi e trattamento
    delle patologie della pelle degli adulti

    Read more

  • Dott.ssa Irina Poleva

    Dott.ssa Irina Poleva

    Specialista in Dermatologia
    e Malattie Veneree

    Read more

  • Dermatologia Chirurgica

    Dermatologia Chirurgica

    Trattamento di iperidrosi ascellare
    e palmare con tossina botulinica

    Read more

  • Dermatologia Medica

    Dermatologia Medica

    Diagnosi e trattamento
    delle patologie della pelle degli adulti

    Read more

  • Dermatologia Pediatrica

    Dermatologia Pediatrica

    Diagnosi e trattamento delle patologie
    della pelle dei bambini

    Read more

Poleva mapSTUDIO MEDICO PORTA PIA
Piazzale di Porta Pia 116, 00198 Roma

Tel 0644250068
Cell 338.8473415


Per fissare un appuntamento
chiamare dalle 10 alle 18
dal lunedi' al venerdi'

Poleva facebook icon Poleva linkedin icon

PROBLEMI DI SUDORAZIONE ECCESSIVA

 

E' arrivato il caldo e con esso si sono riacutizzati alcuni problemi della pelle: acne rosacea, follicoliti, seborrea... Per alcune persone questo periodo dell'anno è particolarmente stressante, fonte di ansie e di imbarazzo. Sono persone che soffrono di iperidrosi (sudorazione eccessiva).

La sudorazione è uno dei meccanismi più importanti di regolazione della temperatura corporea. Ma in alcuni casi questo meccanismo è “iperattivo”, cosicchè le ghiandole sudoripare producono 4-5 volte più sudore del necessario. E questi “alcuni casi” non sono affatto rari: ci sono milioni di persone al mondo che ne soffrono (circa il 3% della popolazione). L'iperidrosi può pregiudicare notevolmente la vita relazionale, professionale, può creare problemi nel tempo libero, nello svolgimento delle attività sportive, può indurre l'ansia e alterare il benessere psico-fisico e la stima personale. Quindi, è una condizione medica seria e necessita un approccio diagnostico e terapeutico adeguato.

Ci sono 2 forme di iperidrosi: primaria e secondaria. L'iperidrosi primaria non è dovuta ad una malattia oppure ad un farmaco. Essa stessa rappresenta la malattia. Potrebbe colpire alcuni distretti corporei: mani, piedi, ascelle, volto.

Diversamente, l'iperidrosi secondaria è dovuta ad una condizione patologica particolare oppure rappresenta un effetto collaterale di alcune terapie farmacologiche. In genere, colpisce tutta la superficie corporea. E' molto importante consultare un medico se si ha l'ipersudorazione generalizzata, potrebbe essere sintomo appunto di una malattia! In questo caso, la cura dell'iperidrosi passa attraverso la cura della condizione che l'ha scatenato.

Chi soffre di iperidrosi primaria, prima di arrivare da un medico, in genere prova di tutto e di più, il più delle volte, purtroppo, senza successo. Tuttavia, negli ultimi tempi la situazione è migliorata. Anche trattamenti tradizionali come gli antitraspiranti o la ionoforesi hanno avuto dei progressi. Accanto al trattamento chirurgico tradizionale (simpaticectomia), ora c'è la possibilità di effettuare la liposuzione nelle regione ascellari (insieme al grasso vengono eliminate anche le ghiandole sudoripare). Negli Stati Uniti nel 2011 FDA ha approvato un nuovo apparecchio miraDry che agisce attraverso le onde elettromagnetiche eliminando selettivamente le ghiandole sudoripare. Ma forse la vera rivoluzione terapeutica è arrivata con l'approvazione (dal 2004 negli USA) dell'utilizzo della tossina botulinica.

Il botulino è una proteina naturale purificata che blocca temporaneamente la trasmissione del segnale chimico dalla terminazione nervosa alla ghiandola sudoripara. Come risultato abbiamo la cessazione di produzione del sudore.

Il trattamento va effettuato da uno specialista addestrato e consiste nelle microiniezioni della sostanza nelle zone interessate. Il dolore varia a seconda delle zone e della sensibilità personale. Talvolta si fa anestesia locale (con le creme anestetiche) o tronculare (iniettiva). L'effetto si sviluppa gradatamente nell'arco di alcuni giorni e dura 7-9 mesi.

Poleva facebook icon
Poleva linkedin icon