• Dermatologia Medica

    Dermatologia Medica

    Diagnosi e trattamento
    delle patologie della pelle degli adulti

    Read more

  • Dott.ssa Irina Poleva

    Dott.ssa Irina Poleva

    Specialista in Dermatologia
    e Malattie Veneree

    Read more

  • Dermatologia Chirurgica

    Dermatologia Chirurgica

    Trattamento di iperidrosi ascellare
    e palmare con tossina botulinica

    Read more

  • Dermatologia Medica

    Dermatologia Medica

    Diagnosi e trattamento
    delle patologie della pelle degli adulti

    Read more

  • Dermatologia Pediatrica

    Dermatologia Pediatrica

    Diagnosi e trattamento delle patologie
    della pelle dei bambini

    Read more

Poleva mapSTUDIO MEDICO PORTA PIA
Piazzale di Porta Pia 116, 00198 Roma

Tel 0644250068
Cell 338.8473415


Per fissare un appuntamento
chiamare dalle 10 alle 18
dal lunedi' al venerdi'

Poleva facebook icon Poleva linkedin icon

APTOS

I fili Aptos potrebbero essere definiti i precursori di tutte le metodiche di threadlifting, cioè lifting non chirurgico con i fili di sospensione.

Nel lontano 1996 il famoso chirurgo russo Marlen Sulamanidze, nel tentativo di correggere le asimmetrie del volto dovute all’emiparesi del nervo facciale, inventa i fili di sospensione. Chiama la sua invenzione Aptos (da 2 parole: "anti" e "ptosis") per definire un nuovo mezzo di lotta contro la gravità. Inizialmente i fili Aptos sono realizzati in materiale permanente, non riassorbibile, ma nel 2008, seguendo le richieste del mercato dei trattamenti sempre meno invasivi, nasce la linea riassorbibile, realizzata in caprolattone e acido poli-L-lattico.

Caprolattone è un materiale lungamente conosciuto e utilizzato in chirurgia per suture riassorbibile, quindi è un prodotto sicuro e ben studiato.
Acido poli-L-lattico è un potente stimolante della produzione del collageno approvato dal FDA non solo per trattamenti di correzione della lipoatrofia HIV-indotta, ma dal 2008 anche per uso estetico nei pazienti sani. Fino ad oggi si usava in iniezioni (nome commerciale “Sculptra”), ed ora entra nella composizione dei fili riassorbibili Aptos conferendoli non solo una tangibile capacità liftante, ma anche una notevole azione biostimolante.

La metodica Aptos ha numerose certificazioni internazionali di qualità (15) ed è già utilizzata in 48 paesi del mondo. Sono stati effettuali oltre 1.500.000 trattamenti che decisamente confermano la sicurezza del prodotto.

Quindi, si tratta di fili al 100% biocompatibili, totalmente riassorbibili con una potente azione biostimolante. I fili si riassorbono completamente in 360 giorni, ma l’effetto del trattamento, grazie alla biostimolazione duratura, potrebbe durare oltre 2 anni.

I fili Aptos sono creati in copolimero di caprolattone e acido polilattico. Sono entrati sul mercato italiano per ultimi, nel 2012 (anche se in altri paesi del mondo, ormai oltre 50 in totale, esistevano già dal 2008).
La composizione di questi fili è innovativa. All'interno c'è acido polilattico, un potente stimolatore della produzione del collagene, è legato al caprolattone, un materiale anch’esso totalmente biocompatibile e riassorbibile, che funge da drug delivery system (autorizzato dal FDA proprio per questo), permettendo un rilascio molto graduale e costante delle microparticelle dell’acido polilattico per un lungo periodo di tempo, 360 gg.
Un discorso a parte meritano le ancore di cui sono forniti i fili: si tratta di microincisioni laser prodotti in modo da garantire la solidità del filo, ma nello stesso tempo creare un’ancora che si apre come un artiglio una volta inserito nel tessuto, agganciandosi in modo solido e duraturo. E visto che ogni filo ne ha svariate decine lungo tutta la lunghezza del filo è facile immaginare quanto sia forte l’effetto liftante che provocano.
E’ difficile parlare di un particolare tipo dei fili Aptos. Questo dipende dal fatto che non esiste una tipologia del filo, ne esistono 30! Oltretutto, si possono impiantare con 45 metodi differenti! Gli inventori hanno cercato di trovare una metodo per poter avere un approccio individuale per ogni paziente e per ogni problematica legata all’invecchiamento e al cedimento dei tessuti. Devo ammettere, non è un tipo di trattamento che vedi una volta e ti metti a praticarlo sui pazienti, qui si richiede un discreto periodo di apprendimento pratico. Tuttavia, nella mia esperienza, è l’unico a permettere un reale riposizionamento dei tessuti con un effetto liftante non solo tangibile, ma anche duraturo. A conferma di questo ci sono numerose pubblicazioni relative ad uso di questi fili nelle riviste più prestigiose del mondo.
Durata dell’effetto: a seconda del paziente fino a 2 anni.

Ecco alcuni esempi di vari tipi di fili Aptos che possiamo usare per lottare contro la gravità.

La prima linea è quella meno invasiva, più semplice da utilizzare, si chiama Aptos "Nano".
E’ composta da 2 tipi di fili differenti (lunghezza 7 cm, intrecciati o a spirale) che permettono piccole correzioni, discrete e delicate. Questa linea svolge la stessa funzione dei filler tradizionali (per esempio, acido ialuronico), ma ha più vantaggi in quanto si adatta meglio alle zone dinamiche (gli angoli della bocca, la zona tra le sopracciglia, la fronte) e ha una tangibile azione biostimolante.

La seconda, rivoluzionaria, linea Aptos si chiama "Excellence Visage" e "Excellence Body", studiata per creare un’impalcatura per tutto il volto ("Visage") oppure alcune zone del corpo ("Body"). I fili di sospensione "Excellence" sono ricoperti interamente di piccole incisioni laser multidirezionali che permettono una solida fissazione di ogni singolo frammento del filo nei tessuti. Vengono inseriti mediante delle piccole cannule atraumatiche. Le cannule penetrano nel tessuto attraverso un piccolo foro praticamente invisibile già dopo 24-48 ore. E’ un trattamento delicato, il più delle volte senza lividi, che garantisce un discreto effetto lifting, ma soprattutto una duratura e potente biostimolazione delle pelle grazie alle microdosi di acido poli-L-lattico rilasciato durante tutto il periodo di permanenza dei fili nel tessuto (1 anno).

La terza linea Aptos, definita chirurgica, è la linea "Light Lift". Sono dei fili che garantiscono un effetto lifting paragonabile a quello chirurgico, però senza invasività e senza cicatrici che caratterizzano il lifting chirurgico..

nano spring                                                            nano vitis

 

 

rughe glabella                                                                               visage

 

ovale                                                                 doppio mento

 

viso

 

Esistono 3 tipi di fili "Light Lift":

1. "Thread 2G" è composto da un filo con le ancore bidirezionali fissato a 2 aghi incollati alla punta con una colla medica. Questo permette realizzare un unico foro d'entrata, senza creare le antiestetiche depressioni. E' un potente mezzo di rimodellamento della linea mandibolare, riesce a sollevare le guance cadute e ad aprire la piega naso-labiale. Il trattamento è veloce e poco traumatico.

2. "Needle 2G" è realizzato sempre con un filo con delle ancore bidirezionali, questa volta fissati a due aghi in posizione centrale (brevetto mondiale Aptos). Durante l'inserimento del filo (lungo tra l'altro 50 cm!) l'ago non viene mai estratto completamente e viene posizionato sempre allo stesso livello del tessuto sottocutaneo, percorrendo tutti i tragitti che ci servono per sollevare i tessuti ptosici (scesi giù) e fissarli in posizione desiderata. Questo è un metodo che si avvicina tantissimo alla chirurgia tradizionale per i risultati ottenibili, ma è privo dei pericoli della chirurgia e delle cicatrici. E' possibile rimodellare tutte le parti del volto, dalle guance cadenti alla regione mandibolare, dal modellamento del mento al riposizionamento dei tessuti del collo che si avvicina ai risultati del lifting cervicale chirurgico!

3. "Spring" è un filo che forse preferisco in assoluto in quanto riesce a corregere una zona del volto non accessibile nemmeno alla chirurgia: le pieghe della marionetta. Il kit contiene 4 aghi con fili posizionati sopra. Questi fili hanno una forma di spirale e possiedono memoria (tendono a tornare compatti quando sono allungati). L'elasticità della spirale (molla) permette di conservare la naturale espressività del sorriso e della mimica facciale mantenendo le pieghe in posizione sollevata, di fatto, eliminandole!

Ecco alcuni esempi di pazienti trattati, i risultati sono immediati!

 

 

Queste sono le informazioni base.
Per ulteriori informazioni potete contattarmi personalmente

 

Tags: lifting non chirurgico, fili riassorbibili, lifting con fili, fili di sospensione, fili Aptos, tipi fili

Poleva facebook icon
Poleva linkedin icon