• Dermatologia Medica

    Dermatologia Medica

    Diagnosi e trattamento
    delle patologie della pelle degli adulti

    Read more

  • Dott.ssa Irina Poleva

    Dott.ssa Irina Poleva

    Specialista in Dermatologia
    e Malattie Veneree

    Read more

  • Dermatologia Chirurgica

    Dermatologia Chirurgica

    Trattamento di iperidrosi ascellare
    e palmare con tossina botulinica

    Read more

  • Dermatologia Medica

    Dermatologia Medica

    Diagnosi e trattamento
    delle patologie della pelle degli adulti

    Read more

  • Dermatologia Pediatrica

    Dermatologia Pediatrica

    Diagnosi e trattamento delle patologie
    della pelle dei bambini

    Read more

Poleva mapSTUDIO MEDICO PORTA PIA
Piazzale di Porta Pia 116, 00198 Roma

Tel 0644250068
Cell 338.8473415


Per fissare un appuntamento
chiamare dalle 10 alle 18
dal lunedi' al venerdi'

Poleva facebook icon Poleva linkedin icon

IL PERIODO DELLE CASTAGNE: MI CADONO I CAPELLI!!! MITI E REALTA'

Al ritorno dalle vacanze troviamo numerosi cambiamenti nel nostro organismo: chi ha preso qualche kilo in più, chi ha acquisito qualche macchia sulla pelle, chi ha lasciato un pezzo di cuore in spiaggia da sogno, chi invece ci ha perso qualche ciocca di capelli.
In questo articolo mi dedico all'ultimo problema.
In effetti, spesso in autunno, nel periodo che, appunto, coincide (più o meno) con quello della caduta delle castagne, osserviamo una maggiore perdita dei capelli. Questa perdita potrebbe protrarsi per qualche settimana.
E' un problema? Non sempre.

Gli esperti dicono che è assolutamente normale, fisiologico, avere una caduta dei capelli più intensa e prolungata proprio in autunno. Da che cosa dipende?
Alla base c'è una normale evoluzione del ciclo di crescita dei capelli che nascono, crescono e muoiono nell'arco di circa 3-4 anni. Generalmente i capelli nascono in inverno, cominciano a crescere con la velocità media di 1 cm al mese per alcuni anni e poi bloccano la loro crescita ( più o meno verso la stagione estiva). A distanza di circa 3 mesi dal blocco di crescita, cadono per dare posto ai capelli nuovi. Qualcuno chiama questo fenomeno la "muta", come quella che avviene negli animali.

Questa caduta fisiologica nell'uomo si chiama effluvio. Alla base di tutto ciò c'è la variazione della produzione di un ormone che si chiama melatonina. La melatonina viene prodotta in maggior quantità proprio d'estate con l'aumento dell'esposizione al sole.  L'ormone del letargo e della muta negli animali, negli esseri umani influenza il profilo degli androgeni e degli estrogeni che partecipano attivamente nel ciclo di crescita dei capelli.

Cosa fare?
Visto che questo fenomeno è assolutamente naturale, si fermerà spontaneamente nell'arco di qualche settimana. Quindi, un po' di pazienza e la chioma tornerà folta come prima.
Talvolta però la ricrescita dei capelli tarda ad arrivare. Questo potrebbe dipendere da numerosi fattori, alcuni dei quali sono facili da correggere, altri richiedono terapie prolungate.  Una visita di controllo dallo specialista dermatologo con la conseguente diagnosi sarà in grado di stabilire se ci sono cause diverse da quelle fisiologiche e se bisogna intervenire nel modo appropriato.

Poleva facebook icon
Poleva linkedin icon